background6.jpg

Visualizza articoli per tag: free climbing
Lunedì, 12 Aprile 2010 12:35

Altri Sport

Cala Gonone offre la possibilità di praticare numerosi sport , con infrastrutture innovative e moderne , con impianti immersi nel verde in una natura incontaminata.

Il territorio è un vero paradiso per gli amanti degli sport più estremi quali il Free climbing il Bungee jumping, infatti la nostra zona è presa d'assalto da sportivi che con le loro maestria si arrampicano su numerosissime vie chiodate e vette ripidissime. Il clima mite e temperato assicura la pratica sportiva per gran parte dell’ anno.

Pubblicato in Cose da fare
Giovedì, 10 Giugno 2010 14:56

Supramonte

Un tempio consacrato a chi ama la natura
Il Supramonte (in sardo Supramònte) è una catena di montagne e di altopiani carbonatici (calcari e dolomie del mesozoico) che occupano la parte nord-occidentale del Golfo di Orosei. E' diviso in due parti dalla Strada Statale 125 Orientale Sarda che segna il confine ideale il Supramonte Montano ed il Supramonte Marino.
Ricco di acque sotterranee e caratterizzato da un paesaggio tormentato e selvaggio, si estende per circa 35.000 ha occupando oltre al territorio del comune di Dorgali quelli di Oliena, Orgosolo, Urzulei e Baunei.
E' delimitato a nord dal corso del fiume Cedrino e - verso meridione - dal corso del rio Olai.

Il massiccio ha altezza media è di circa 900 m s.l.m., i suoi altopiani carsici sono stati scavati da fiumi che hanno creato uno spettacolare concentrato di gole e voragini.
Oggi questi fiumi non sono più presenti in superficie ma vanno ad alimentare una fitta idrologia sotterranea che ha formato grotte come quelle del Bue Marino o risorgive come Su Gologone.

Tra le aree più belle da visitare: il Supramonte di Orgosolo, nel quale sopravvivono lecci ultrasecolari (Foresta Demaniale Montes); la sorgente carsica di Su Gologone, la più importante della Sardegna; il canyon di Su Gorropu, il più profondo d’Europa, con pareti alte sino a 450 m; la dolina di Su Suercone, immenso inghiottitoio che include una stazione di tassi secolari, cavità e voragini; le grotte Su Bentu e Sa Oche, estese per circa 15 km e naturalmente il golfo di Orosei con le sue scenografiche pareti calcaree a falesia, le sue grotte ed incantevoli calette.

L’area, in particolare il Supramonte di Oliena e il Lanaittu, conserva importanti siti archeologici: la grotta Corbeddu, che ha restituito i più antichi resti ossei della Sardegna (paleolitico inferiore); il villaggio nuragico del Monte Tiscali, quasi intatto nel profondo di una dolina, e quello di Sa Sedda ‘e Sos Carros, cui è annessa un’ area sacra. Risalgono al neolitico i graffiti rupestri della grotta del Bue Marino, ma abbondano nel restante territorio i monumenti prenuragici (domus de janas, dolmen, menhir) e nuragici (nuraghi, villaggi, santuari, tombe dei giganti).

Pubblicato in Supramonte
Lunedì, 31 Maggio 2010 17:12

Cala Gonone. Cartoguida di arrampicata

Una guida di facile consultazione, estremamente funzionale alle esigenze dell'arrampicatore.
Contiene tutti le zone di arrampicata di Cala Gonone, nel cuore del Golfo di Orosei, e del suo entroterra, con elenco e descrizione di centinaia di vie, una grande mappa del territorio e le informazioni sui servizi essenziali.

Pubblicato in Guide e Libri
Lunedì, 31 Maggio 2010 17:03

Arrampicare a Cala Gonone

Arrampicare a Cala Gonone è giunta alla sua quarta edizione, Corrado Conca ancora una volta ha ristampato in una versione ampliate e rivedute l'intera guida, vero riferimento a livello nazionale e internazionale per tutti coloro che desiderano arrampicare nel comprensorio di Cal Gonone.

La guida in quest'ultima edizione descrive 760 itinerari di arrampicata classica e sportiva ben 150 in più della passata edizione.

Le vie sono suddivise in 21 falesie incluse le nuove del settore Millenium nella scogliera della Grotta dei Colombi, di Cala Cartoe e di Buchi Arta
Arrampicare a Cala Gonone presenta tutte le falesie con descrizioni accurate in italiano, inglese e tedesco.

Ciascuna via è descritta in dettaglio: indicazioni puntuali sulla lunghezza e la difficoltá sono integrate dalle note particolari dell'autore. Per ciascun tracciato di salita inoltre sono disponibili schizzi o fotografie.

Pubblicato in Guide e Libri
Martedì, 11 Maggio 2010 10:59

Grotta "la Cattedrale"

Una grotta sotto un'altissima falesia con pareti coperte di di madrepore e spugne gialle e rosse.

Pubblicato in Immersioni
Martedì, 11 Maggio 2010 09:49

S'atta Ruia

Lunghissima falesia calcarea, che arriva ad uno sviluppo di lunghezza di circa 300 m, che offre muri verticali grigi a strapiombi gialli.

Pubblicato in Free Climbing
Martedì, 11 Maggio 2010 09:13

Ziu Martine

Piccolo anfiteatro strapiombante di roccia calcarea, che offre qualche muro verticale grigio a strapiombi su canne e buchi.

Pubblicato in Free Climbing
Martedì, 11 Maggio 2010 09:11

La Poltrona "Ischitriorè"

Meta obbligata per un arrampicatore, grandissimo anfiteatro di calcare compattissimo. La scalata è su vie in placca, che non raggiunge mai il verticale. Circa 60 vie da 4 al 8a.

Pubblicato in Free Climbing
Martedì, 11 Maggio 2010 09:08

Margheddie

Ottimo calcare grigio con 41 vie che vanno dal 4b sino all'8a.

Pubblicato in Free Climbing
Martedì, 11 Maggio 2010 09:06

Monte Irveri "Settore Borotalco"

3 vie su roccia calcare su muri verticali.

Pubblicato in Free Climbing
Pagina 1 di 2

seguici su facebook

link website flickrlink website twitterlink website buzzlink website

 

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione acconsentì all'uso dei cookie.