background5.jpg

Mercoledì, 28 Aprile 2010 10:43

Cala Gonone

Vota questo articolo
(8 Voti)

Un piccolo borgo marino che si affaccia su 40 Km. di costa selvaggia e incontaminata del Golfo di Orosei. In questo comprensorio turistico il visitatore può trovare insieme un mare di smeraldo, foreste fitte ed incontaminate che ricoprono solenni montagne e lande silenziose.

In questo comprensorio turistico il visitatore può trovare insieme un mare di smeraldo, foreste fitte ed incontaminate che ricoprono solenni montagne e lande silenziose sulle quali vegliano i nuraghi, misteriose architetture della storia di questa terra. Cala Gonone domina una costa fra le più belle e suggestive del Mediterraneo, sicuramente la più lunga senza insediamenti umani, conservatasi intatta forse perché accessibile solo dal mare. Il centro balneare è immerso nel verde dei lecci e dei rosmarini ed è dotata di moderne strutture ricettive di ristorazione e di un porticciolo turistico. Con confortevoli motobarche, è facile raggiungere tutti gli angoli di questo litorale: Cala Luna, Biriola, Mariolu... cale dalla sabbia dorata e dall’acqua trasparente.

La costa ricca di fiordi profondi e di grotte ancora non completamente esplorate, offre al visitatore la grotta del Bue Marino, ultimo rifugio della foca monaca, con un percorso ricco di fiabeschi saloni, di laghi sotterranei e selve di stalattiti e stalagmiti . Dorgali è a pochi chilometri da questo mare, dietro una imponente cornice di montagne.

Importante centro a e artigianale, si presenta al visitatore con l’allegra confusione di un mercato orientale, con i suoi negozi e le botteghe artigiane che espongono i prodotti di un artigianato di antica tradizione: terrecotte, cuoi e pellami lavorati, tappeti, scialli ricamati di un costume che si orna di splendidi gioielli in filigrana, opere di artigiani custodi di una tradizione orafa che ha origini lontane. Anche Dorgali con moderne strutture alberghiere può ospitare in particolare quei visitatori per i quali la vacanza non è solo mare e sole, ma anche ricerca della tradizione, del folclore, della buona cucina, dell’archeologia e della storia.

E tante storie nascondono i misteriosi monumenti funerari, le “domus de janes”, i dolmen, le tombe dei giganti, che da millenni sono testimonianza della religiosità profonda dei più antichi abitanti di questa terra.

Una citazione a parte merita la grotta di lspinigoli, aperta ai visitatori da marzo a ottobre. Di questo complesso carsico è visitabile solo un’immensa sala dominata da una stalagmite alta 38 metri che si erge in mezzo a ricami di concrezioni di alabastre. Mare, sole, grotte, possibilità di escursioni in una natura selvaggia, tradizione di ospitalità, folclore, archeologia: Cala Gonone e Dorgali sono tutto questo.

Letto 5083 volte Ultima modifica il Lunedì, 29 Aprile 2013 11:19
Altro in questa categoria: « Acquario di Cala Gonone
Devi effettuare il login per inviare commenti

seguici su facebook

link website flickrlink website twitterlink website buzzlink website

 

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione acconsentì all'uso dei cookie.